Contrasto alla pesca di frodo sul Turano – brillante operazione portata a termine di concerto tra Carabinieri di Ascrea e Guardiaparco della Riserva Naturale Regionale dei Monti Navegna e Cervia

Nei giorni scorsi i Guardiaparco della Riserva Naturale Monti Navegna e Cervia in un intervento congiunto con i Carabinieri della Stazione di Ascrea hanno sventato un’attività di pesca di frodo posta in essere nel lago del Turano. Durante una perlustrazione effettuata in ore serali lungo le sponde del lago in territorio del Comune di Castel di Tora sono state rinvenute reti per la pesca illegale. Con la stagione estiva i guardiaparco hanno intensificato i controlli sul lago per contrastare proprio il fenomeno della pesca di frodo grazie, anche, alla nuova dotazione di una imbarcazione a motore ottenuta in comodato dalla Provincia di Rieti.
Questa non è che l’ultima delle azioni messe in campo dalle forze dell’ordine che partecipano al controllo del territorio dei comuni della Riserva. Infatti, negli ultimi due anni, la forte collaborazionev nata fra le diverse forze dell’ordine, sostenuta da specifiche direttive della Prefettura di Rieti e dal rinnovato impegno dei singoli operatori, sta portando risultati tangibili superiori alle migliori aspettative.

Immagini allegate:




Back to Top